Cos'è una gita?

 

Può essere tutto o niente, dipende da cosa si cerca. La nostra è stata un susseguirsi di emozioni, dalla partenza da Corsico di buon mattino, in pullmann, seguiti dal nostro pulmino adattato per i ragazzi in carrozzina, fino al rientro a casa verso sera.

Già durante il viaggio si assaporava l'atmosfera di una grande famiglia. In giornate come questa, al di fuori del Centro, quando si è tutti riuniti attorno ad un bel piatto di polenta e brasato, una bella castagnata e vin brulè, si colgono aspetti dei nostri ragazzi che talvolta nell'ambiente comune non si percepiscono.

Genitori, figli, volontari, tutti insieme in questa giornata "fuori porta" che genera in se' un grande entusiasmo. E' sempre una gioia vedere i ragazzi che si abbracciano, ridono, si divertono e si amalgamano come gli ingredienti di una torta. Il risultato è una bella torta che solo a vederla fa venire l'acquolina in bocca. Ciliegina sulla torta è il sentirsi dire da questi ragazzi:"Siamo stati bene con voi". Quale regalo più bello, se non una frase dettata del loro cuore semplice e sincero e un abbraccio col calore che solo loro possono dare? Sono questi momenti che ci spronano a fare di più, ciò che nella vita è bellezza per offrirlo a questi ragazzi che pur nella fatica della loro condizione riescono a darci tanto, ad arricchirci di un tesoro interiore che non ha prezzo.

Cosa ci chiedono in cambio? Nulla, solo di essere amati e ascoltati come ogni uomo e ogni donna su questa Terra.

Nonostante il tempo inclemente non ci siamo persi d'animo. Il sole nascosto alla vista era splendente nel nostro cuore e in quello dei nostri ragazzi.

Ed ecco arrivato il momento di congedarsi dagli amici di questo piccolo paesino che ogni anno ci ospita e intraprendere il viaggio di ritorno.Tra " dolcetto o scherzetto" la giornata si è conclusa all'insegna del sorriso e dell'affetto che lega tutti questi ragazzi ai volontari del Centro.